interno
esterno
interno

Teatro Pavone

Primo in ordine cronologico dei tre maggiori teatri urbani, nacque per iniziativa dell’aristocrazia perugina. Edificato tra il 1717 e il 1723 in struttura lignea, venne poi ricostruito su disegno di P. Carattoli nella seconda metà del XVIII secolo. Per la sua edificazione si costituì una società privata composta da sessanta nobili cittadini. Fu scelto come sito più idoneo la Piazza de’ Corsi (attuale Piazza della Repubblica). La struttura, terminata nel 1723, era completamente costruita in legno, di forma rettangolare con 67 palchetti divisi in quattro ordini. Nel 1765, a causa di alcuni difetti di visuale, si decise per la demolizione e si approvò il disegno proposto dall'architetto P. Carattoli. La nuova struttura in muratura era a forma di ferro di cavallo, sul modello del Teatro Argentina di Roma. Sin dalla sua costruzione, è sempre stato centrale nella vita cittadina, non solo per la sua funzione culturale, teatro e poi cinema, ma per eventi cittadini e manifestazioni storiche.

Si rendevano, ormai, necessari interventi di sua riqualificazione, anche di aggiornamento tecnologico, che ne possa sviluppare al massimo le sue potenzialità d’uso. E’ stato da poco concluso il  primo stralcio del progetto esecutivo di ristrutturazione del Teatro. E' stata integralmente rifatta la copertura della zona platea che risultava gravemente ammalorata con ampie infiltrazioni di acqua meteorica. Sono state, inoltre, realizzate ex novo tutte le opere di finitura ed impiantistiche necessarie a rendere i locali ex alloggio custode agibili per la destinazione d’uso prevista a camerini e locali accessori, con relativi blocchi servizi igienici. Dopo questi primi interventi, alla luce di alcune problematiche emerse e riscontrate nel corso dei lavori, sono attualmente in corso quelli del secondo stralcio funzionale che riguardano gli impianti, ulteriori lavori edili interni e la sostituzione delle poltrone.

Entro la prima metà dell'anno, il Teatro del Pavone tornerà ad essere luogo di riferimento della vita cittadina.

In fondo a questa scheda viene allegato anche un video realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, per questo ed altri tre cantieri che ha contribuito a finanziare.

Scheda Tecnica

Ufficio Incaricato U.O. Engineering, Beni culturali e Sicurezza sul lavoro
Responsabile del procedimento Ing. Franco Becchetti
Direttore dei lavori Ing. Marco Eugeni
Importo Lavori 700.000,00 €
Impresa Incaricata SEPRIM S.a.s. - Trevi (PG)
Data Inizio Lavori 06 novembre 2017
Data Fine Lavori 30 giugno 2019

Riferimenti