PSG
Centro civico PSG

Sede unica "Municipio" di Ponte San Giovanni

Con i suoi oltre ventimila abitanti, Ponte San Giovanni la si può considerare tra i primi dieci Comuni nella Provincia di Perugia. La sua storia, con la sua organizzazione urbanistica e posizione strategica, la rendono naturale e potenziale Municipio, tanto da aver anche ripetutamente impegnato, in passato, un importante dibattito cittadino.

Con un quadro del genere, pare evidente quanto inadeguata l'organizzazione dei vari uffici comunali, frammentati e sparsi ovunque nel territorio ponteggiano, peraltro tutti collocati in sedi in affitto, per un costo complessivo di circa 150mila euro l'anno. Si è, perciò, deciso di realizzare un'unica sede municipale, in proprietà, ove collocare tutte le funzioni ed uffici comunali, così razionalizzando i costi a carico del bilancio comunale ma, ancor prima, riconoscendo a Ponte San Giovanni il ruolo di vero e proprio Municipio perugino. La collocazione centrale, accanto alla Caserma dei Carabinieri ed a tutte le pubbliche funzioni di riferimento dell'area, è il frutto di un impegnativo processo di partecipazione che ha un po' dilatato i tempi, ma ha reso il progetto definitivo una soluzione condivisa da tutte le associazioni del territorio, che ne hanno anche unanimemente sottoscritto la scelta.  

La realizzazione della nuova sede municipale di Ponte San Giovanni, finanziata con la somma di € 2.200.000,00, derivante per metà dalla devoluzione di un precedente mutuo e per l’altra metà da fondi del bilancio comunale, è concepita come un polo di forte di attrattività a scala urbana, in grado di ospitare funzioni sia culturali che sociali, mediante la realizazzione di un edificio ad un solo livello, inserito armonicamente a testata del grande piazzale che ospita il mercato settimanale, tra l’area verde presente a margine del lotto e la nuova Caserma dei Carabinieri.

Oltre alle sedi dedicate agli uffici comunali dell’U.R.P., dei Vigili Urbani, degli Uffici tecnici decentrati ed all’Ufficio di Cittadinanza, il complesso comprende anche  la realizzazione della nuova Biblioteca, con una soluzione che ne prevede l’affaccio sull’area verde, permettendo la comunicazione visiva diretta tra interno ed esterno della struttura. Nello sviluppo del progetto, che comprende anche una sala riunioni a disposizione di cittadini ed associazioni, è stata inserita anche la "Circoscrizione 4.0", telepresenza funzionale sempre più connessa con tutti gli uffici comunali, che il Comune di Perugia sta realizzando con Cisco per questa ed altre sedi comunali (Ponte Felcino, San Sisto, Santa Lucia, Monteluce, Madonna Alta). 

Con l’utilizzo delle più innovative soluzioni tecnologiche per pareti continue, i fronti urbani dell’edificio saranno fortemente vetrati, ad accentuare la funzione simbolica della “casa di vetro”, trasparente ed accessibile all’intera cittadinanza.

Sarà particolarmente curata la prestazione energetica dell’involucro edilizio andando a conseguire alti livelli di efficienza energetica sia mediante la limitazione delle dispersioni sia andando ad impiegare sistemi di produzione di ultima generazione ad alta efficienza. La sistemazione dell’area esterna sarà tale da rendere agevolmente fruibile il fabbricato da parte delle persone con ridotte capacità motorie pur continuando a svolgere la funzione di cerniera tra le due attigue zone allestite a parco.

All'esito della gara d’appalto, bandita per un importo complessivo di € 2.226.300,00, finanziato per € 1.477.587,00 mediante utilizzo delle economie realizzate sui mutui assunti con la Cassa e Depositi e Prestiti S.p.A. e per € 748.713,00 mediante cessione di immobili comunali, i lavori sono stati aggiudicati al costituendo r.t.i. - TOSCO EDIL S.R.L., mandataria, Sarteano (SI), LANDI E SANTONI S.R.L., mandante, Chianciano Terme (SI), CO.ME.A. SOCIETÀ COOPERATIVA DI LAVORO, mandante, Asciano (SI), S.A.M. ENGINEERING (SOCIETÀ APPALTI MANUFATTI) S.P.A., mandante, Chiusi (SI) e B. & G. – IMPIANTI ED AUTOMAZIONI S.R.L., mandante, Terranuova Bracciolini (AR), che ha rimesso un’offerta con ribasso del 2,11% sull’importo dei lavori posto a base di gara ed un rialzo dell’1% sul valore a base d’asta di tutti gli immobili oggetto di cessione.

L'avvio dei lavori è previsto entro il prossimo mese di aprile, con loro conclusione ed inaugurazione della nuova sede municipale nella primavera del 2020.

Scheda Tecnica

Ufficio Incaricato U.O. Engineering, Beni culturali e Sicurezza sul lavoro
Responsabile del procedimento Ing. Franco Becchetti
Direttore dei lavori Arch. Stefano Barcaccia
Importo Lavori 2.236.300,00 €
Impresa Incaricata R.t.i. - TOSCO EDIL S.R.L., Sarteano (SI), LANDI E SANTONI S.R.L., Chianciano Terme (SI), CO.ME.A. SOCIETÀ COOPERATIVA DI LAVORO, Asciano (SI), S.A.M. ENGINEERING S.P.A., Chiusi (SI) e B. & G. – IMPIANTI ED AUTOMAZIONI S.R.L., Terranuova Bracciolini (AR)
Data Inizio Lavori 15 aprile 2019
Data Fine Lavori 15 aprile 2020