Piazza IV Novembre
© Giancarlo Belfiore
Piazza Grimana
© Giancarlo Belfiore
San Francesco al Prato
© Marco Giugliarelli
Via del Carmine
© Eleonora Reali
Arco Etrusco
© Giancarlo Belfiore
Statue dei Giardini del Frontone
© Giancarlo Belfiore

Ulteriori risorse per San Marco: quasi un milione per l’adattamento ai cambiamenti climatici

L’area di San Marco è stata oggetto di un determinante e proficuo scambio di idee tra amministrazione e cittadinanza, da cui poi è scaturita una proposta progettuale di riqualificazione complessiva avanzata dall’Università di Perugia e coordinata dal Prof. Sartore.

Il progetto intende ricucire corpi importanti dell’area, quali il palazzetto dello sport, il campo sportivo, l’area verde, il centro commerciale e il nodo terminal bus, che risultano slegati tra loro. Si comincia con interventi di potenziamento del sistema fognario e di realizzazione di opere di difesa idraulica, per i quali è in corso la gara d’appalto, per un importo di 200mila euro. A questi si aggiungono altri lavori di grande importanza che riguardano la viabilità del valore di 538mila euro, per cui sta per essere indetta la gara. Si prevede con essi la realizzazione di un nuovo tratto stradale che unirà la strada San Marco-Cenerente con il nodo terminal bus e da questo, mediante la rotatoria, direttamente con la strada Perugia-San Marco; la nuova viabilità permetterà di bypassare tutto il traffico veicolare di attraversamento da e verso Cenerente, scaricando l’importante incrocio con via dell’Acquario, porta di ingresso di San Marco, e permettendo così l’accesso al quartiere in maniera molto più selettiva e sicura.

Sempre per la stessa area l’Amministrazione ha ottenuto ulteriori 968.380 euro nell’ambito del “Programma sperimentale di interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano” con il quale il MITE (Ministero della Transizione Ecologica) intende promuovere l’attuazione di misure pilota per fronteggiare le conseguenze del global warming.

Si aggiunge anche la redazione del PAESC (Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima) strumento di pianificazione dei Sindaci delle città d’Europa, l’aggiornamento dei dati del PEAC (Piano energetico e ambientale comunale), nonché l’estensione del censimento degli alberi pubblici della città, da trattare con sistemi GIS (geographic information system).

Perugia, giovedì 13 gennaio 2022