Statue dei Giardini del Frontone
© Giancarlo Belfiore
Piazza Grimana
© Giancarlo Belfiore
Via del Carmine
© Eleonora Reali
Piazza IV Novembre
© Giancarlo Belfiore
Arco Etrusco
© Giancarlo Belfiore
San Francesco al Prato
© Marco Giugliarelli

BRT – Bus Rapid Transit. Il trasporto elettrico a Perugia

Bus rapid transit

Il Comune di Perugia, la Regione dell’Umbria, l’Università degli Studi di Perugia e l’Azienda Ospedaliera – Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia hanno siglato venerdì 15 gennaio il protocollo d’intesa per la realizzazione del Bus Rapid Transit, l’innovativo sistema di trasporto elettrico che collegherà Castel del Piano con Fontivegge.

L’accordo tra le istituzioni cittadine è finalizzato, in prima battuta, alla candidatura del progetto di fattibilità tecnica all’apposito finanziamento da parte del Ministero dei Trasporti e Infrastrutture. Prevede, altresì, la possibilità che, successivamente, siano messi a disposizione del progetto eventuali, ulteriori fondi dalla Regione stessa, nell’ambito di azioni a favore della mobilità sostenibile, e dall’Azienda ospedaliera, nonché la collaborazione tecnico-scientifica dell’Ateneo.

Previsto dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile approvato dal consiglio comunale nell’aprile 2019, il BRT collegherà Castel del Piano a Fontivegge con un percorso di 12,5 km circa, lungo il quale saranno distribuite 21 fermate dal capolinea di via Fausto Luciani a Castel del Piano fino a quello in prossimità della stazione ferroviaria di Fontivegge. Attraverserà, dunque, i quartieri di Strozzacapponi, Sant’Andrea delle Fratte, San Sisto, Case Nuove di Ponte della Pietra, mettendo in collegamento importanti realtà quali la zona industriale di Sant’Andrea delle Fratte, quella commerciale di via Settevalli, l’ospedale e la facoltà di medicina, gli uffici di via Martiri dei Lager e, infine, la stazione. Il PUMS prevede anche l’integrazione del Bus Rapid Transit con le linee extraurbane (Metrobus) previste dal Piano Regionale dei Trasporti, migliorando il collegamento tra il capoluogo e l’area del Trasimeno.

Il costo complessivo del progetto è di oltre 90 milioni di euro, a copertura dei quali il Comune ha già ottenuto un finanziamento del MIT per 625mila euro, da destinare alla progettazione, e ha siglato, nel giugno scorso, un protocollo con Cassa Depositi e Prestiti per lo sviluppo del progetto stesso, a cui si aggiunge, ora, la partecipazione al bando ministeriale per il rilancio degli investimenti nel settore del trasporto rapido di massa.

 

 

Perugia, sabato 16 gennaio 2021